Mani Screpolate: Sintomi Cause e Trattamento

Come Riconoscere le Mani Screpolate?

Le mani, insieme al il viso sono la parte più in vista del nostro corpo e svolgono una miriade di funzioni molto significative.

La pelle delle mani è molto sensibile e per questo è soggetta, se non ben curata alle screpolature. La prima causa della screpolatura è la secchezza, che nella pelle delle mani si evidenzia di più perché abbiamo la necessità di lavarle e pulirle molto spesso, così togliamo quei pochi lipidi presenti.

La conseguenza è che la pelle delle mani prima diviene ruvida, poi pruriginosa e infine si formano fessurazioni nelle zone di maggiore secchezza.

Come si riconoscono le mani screpolate?

  • Il colorito delle mani è grigio, spento e per niente luminoso;
  • spesso la pelle è arrossata, calda al tatto e presenta piccole lesioni;
  • la pelle risulta al tatto ruvida, secca, disidratata;
  • la pelle appare rugosa e desquamata.

Mani Screpolate: Sintomi

I sintomi più comuni delle mani screpolate sono:

  • arrossamento della pelle delle mani;
  • pelle secca;
  • pelle poco elastica;
  • pelle che tira;
  • micro tagli;
  • mani che si spellano.

Mani Screpolate: Riepilogo Sintomi e Rimedi

Per alcuni sintomi sopra citati si riportano si seguito i rimedi migliori da utilizzare.

 

Mani Screpolate: Cause

Le mani screpolate sono una problematica molto comune appartenente sia alle donne che agli uomini. Le cause di questo fenomeno sono molteplici, legate a fattori interni all’organismo, sia ad abitudini e ad agenti ambientali.

La secchezza delle mani è dovuta generalmente alla perdita della barriera idrolipidica esterna che protegge la cute dagli agenti atmosferici e dai batteri e, che contribuisce a mantenere la pelle idratata.

Le mani screpolate sono caratterizzate da pelle secca e poco elastica che talvolta può manifestare anche prurito e infiammazione. Alla vista hanno un colorito spento e grinzoso, mentre al tatto risultano ruvide e dalla superficie irregolare.

Mani screpolate possono essere danneggiate dai seguenti fattori:

  • sole e raggi UV: favoriscono l’invecchiamento della cute;
  • freddo e vento;
  • smog e inquinamento in genere;
  • saponi e detergenti particolarmente aggressivi;
  • l’utilizzo dei detergenti per la pulizia della casa senza protezione dei guanti;
  • detersione eccessiva (lavarsi spesso le mani aumenta la secchezza e di conseguenza peggiorano le screpolature);
  • asciugatura non ottimale dopo la detersione.

Mani Screpolate: Trattamento

Di solito una volta individuata la causa delle mani screpolate, eliminandola il problema si risolve. Se la pelle delle mani è particolarmente spaccata è consigliabile rivolgersi ad un medico, altrimenti possono essere presi in considerazione i seguenti consigli:

  • Per guarire dalle spaccature, generalmente causate dalla pelle secca, è molto importante idratare profondamente le mani con delle creme specifiche, stando però attenti alla scelta, perché in molte creme, sono presenti delle sostanze chimiche che possono peggiorare la situazione.
  • Lavare delicatamente le mani, per evitare che le spaccature diventino più gravi. L’acqua deve essere tiepida, perché quella calda elimina il sebo naturale e secca la pelle. Usare un sapone delicato e diluirlo in acqua prima dell’uso.
  • Asciugare delicatamente le mani, tamponandole con dolcezza.
  • Applicare la crema dopo averle asciugate, così che l’idratazione viene trattenuta più a lungo. Ripetere l’operazione ogni volta che si lavano le mani.
  • Indossare guanti di cotone, per aiutare a proteggere la pelle spaccata ed impedire che peggiori. Prima di indossarli, mettere la crema.
  • Proteggere le mani con la crema solare in caso di esposizione al sole, perché le mani sono particolarmente vulnerabili ai raggi UV.
  • Nel caso in cui le screpolature abbiano portato a delle ferite è necessario un trattamento diverso che prevede una crema antibatterica e il parere di un dermatologo.

Mani Screpolate: Utilizzo di Creme

Le creme rappresentano il principale strumento per combattere le mani screpolate. Una buona crema mani è indispensabile per affrontare l’inverno, per prendersi cura dolcemente delle mani, regalare la giusta morbidezza, renderle vellutate e profumate. Curare le proprie mani è un atto d’amore verso sé stessi: accarezzare la mano destra con quella sinistra e viceversa è un gesto significativo che ci rafforza emozionalmente. L’idratazione delle mani deve essere costante.

La cura emozionale del proprio essere, fisico e psicologico, è alla base della filosofia di Flower’s Week, che realizza un prodotto perfetto per le mani.

La crema Flower’s Week, nasce dal connubio fra due autentici doni della natura: i Fiori di Bach e l’Acqua termale di Viterbo. La Crema Mani Emozionale Flower’s Week, agisce sull’epidermide costantemente, ha una consistenza abbastanza solida, è una crema corposa, ma si asciuga subito ed è indicata anche per le unghie. La linea di creme Flower’s Week vanta proprietà importanti, basta osservare i risultati sulla pelle.

Tra le proprietà spiccano quella idratante, tonificante, antinvecchiamento ed antirughe, oltre che la protezione dagli agenti atmosferici, dall’inquinamento, l’effetto purificante e lenitivo.

All’interno della crema Flower’s Week, sono presenti 6 Fiori di Bach che svolgono varie funzioni a beneficio della pelle e l’acqua Termale di Viterbo che è estremamente ricca di minerali.

La crema mani Flower’s Week, può essere usata anche come maschera, basta metterne uno strato spesso e indossando un paio di guanti di cotone prima di andare a dormire.

Il barattolino della crema mani Flower’s Week, può essere tranquillamente messo in borsa e usato all’occorrenza più volte al giorno.

Consigli Utili per la Prevenzione

Quasi sempre la miglior cura è la prevenzione e questo vale anche per le mani. Le nostre mani sono un ponte per le relazioni sociali, il lavoro e tanto altro, per questo non bisogna considerare le mani screpolate un disturbo di poco conto, anche perché se trascurato può portare fastidi.

  1. Bere almeno due litri di acqua al giorno per assicurare all’organismo il giusto dosaggio di idratazione interna. Fornire al nostro corpo la giusta quantità di acqua è il primo step per avere una pelle sana, anche quella delle mani. Infatti, idratare correttamente oltre a far bene per tutta una serie di motivi legati alla salute, come l’espulsione delle tossine accumulate, aiuta la pelle a essere elastica e previene la comparsa di rughe. Quindi più acqua si ingerisce, più acqua la nostra pelle avrà a disposizione per essere luminosa ed elastica.
  2. Evitare quanto possibile il contatto con detersivi, sostanze irritanti e solventi. È fondamentale, indossare i guanti quando si usano i prodotti per la pulizia della casa che spesso possono essere irritanti per la pelle delle mani fino a provocare allergie o dermatiti.
  3. Fare attenzione alla scelta dei detergenti e saponi dall’azione eccessivamente sgrassante, perché possono danneggiare la pellicola di rivestimento dell’epidermide. L’eccesso di saponi e bagnoschiuma, col loro effetto abrasivo e dissecante, porta a un boom di dermatiti, eczemi, spaccature della pelle, soprattutto delle mani. Un problema questo che riguarda principalmente le casalinghe e in generale chi fa i lavori domestici, sempre a contatto con saponi e detersivi.
  4. Proteggere le mani durante la stagione più fredda, con i guanti di lana o pile, per evitare che l’aria e il freddo aggrediscano la pelle delle mani favorendo le screpolature. Evitare di esporre le mani a fonti di calore dirette ed intense, come stufe e caminetti per riscaldarle. Il calore eccessivo provocherebbe uno sbalzo della temperatura dannoso per i tessuti cutanei.
  5. Proteggere le mani anche durante i mesi più caldi, applicando una buona crema solare per schermare i raggi UV.
  6. Applicare quotidianamente una crema mani idratante dai 40 anni in poi, in caso di pelle particolarmente secca può essere utile ripetere l’applicazione due volte al giorno.
Contattaci

0