Quali Sono i Tipi di Acne e Come Curarli

Si potrebbe dire che l’acne accompagni l’arco della nostra vita, dall’infanzia in poi.

Infatti si può avere una suddivisione dell’acne anche in base all’età in cui si presenta: acne neonatale, acne del bambino, acne dell’adolescenza e acne tardiva, etc.

L’acne è strettamente collegata agli ormoni, ma fattori genetici, farmaci, dieta, stress e fumo influenzano sicuramente il suo manifestarsi.

Acne Neonatale

L’acne del bebè o neonatale è causata dagli ormoni materni che durante la gestazione sono passati attraverso la placenta al nascituro.

Gli ormoni stimolano le ghiandole sebacee del piccolo e provocano la comparsa dei foruncoli, localizzati di solito sulle guance che possono avere la puntina bianca.

I maschietti sono più colpiti delle femminucce e nei bambini allattati al seno l’inestetismo dura più a lungo perché gli ormoni della mamma continuano ad essere trasmessi al piccolo con l’assunzione del latte.

Non ci sono correlazioni con la dieta della mamma. È sicuramente utile far stare il neonato all’aria aperta, rispettando gli orari consigliati, secondo la stagione.

L’acne del neonato non porta alcun problema al piccolo, ma richiede alcuni accorgimenti nella pulizia del neonato e delle mani che accarezzano il piccolo.

Acne del Bambino

L’acne del bambino, secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Paidòss) all’International Nazionale Congress on Advances in Pediatrics di New York, non è più prerogativa dell’adolescenza , ma i famigerati “brufoli” compaiono sempre prima.

Può infatti manifestarsi verso gli otto anni, quando inizia a prepararsi un movimento ormonale.

Acne Giovanile

L’acne giovanile è la forma di acne più conosciuta e frequente. Si ha tra i dodici e i diciotto anni e si manifesta di solito sul viso con comedoni, papule e pustole.

La causa principale sono gli ormoni, ma anche i fattori genetici e lo stress.

Acne Tardiva

L’acne tardiva si ha nei giovani adulti (26/27 anni) e può insorgere non solo sul viso, soprattutto nella zona intorno alla bocca, sul mento e sul collo, ma anche sul décolleté e sulla schiena, creando piccole lesioni con pustole dolorose. Al disagio fisico si associa anche quello psicologico.

Le cause sono molteplici: stress, fumo, ormoni, dieta, fase premestruale. Il rischio di avere cicatrici è reale ed è bene quindi fare estrema attenzione alla manutenzione quotidiana: detersione, pulizia, idratazione.

Come Curare l’Acne con i Fiori di Bach

I fiori di Bach possono essere molto utili in caso di acne e vengono somministrati per via locale attraverso creme. Le Creme Emozionali Flower’s Week contengono i Fiori di Bach e l’Acqua Termale di Viterbo, molto usata in dermatologia.

Secondo lo studio Transpersonale del Dott. Ricardo Orozco, i fiori indicati per il trattamento dell’acne sono:

  • Crab Apple, che ha una funzione depurativa e agisce ad ampio spettro. È un eccellente rimedio per pulire e disostruire
  • Vervain, che ha una funzione antinfiammatoria
  • Walnut aiuta all’adattamento del cambiamento ormonale
  • Vine è il fiore deputato per tutto ciò che può essere definito come liquido in tensione (foruncoli, cisti, orzaioli…)
  • Willow usato per la cronicità a livello cutaneo
  • Star of Bethlehem molto utile nelle riparazioni e prevenzioni delle cicatrici acneiche
  • Horbearn ottimo per il rafforzamento della parte indebolita.

Flower’s Week propone tra i suoi prodotti la crema viso per curare l’acne, che unisce le straordinarie proprietà di questi fiori ad un secondo dono naturale: l’acqua termale.

Crema Viso Cura Ance

Crema Viso Cura Acne

Fiori di Bach: Quali Sono le Dosi e la Frequenza per Curare l’Acne?

 Crema o Idrolato
con Fiori di Bach
Somministrazione Orale
Fiori di Bach
Acne di Lieve EntitàApplicare 1 volta al giornoNon è necessario
Acne di Media EntitàApplicare 1 volta al giorno4/6 volte al giorno (4 gocce per ogni dose)
Acne di Forte EntitàApplicare Mattina e Sera6/8 volte al giorno (4 gocce per ogni dose)

Cosa Puoi Fare per Aiutare a Ridurre le Impurità e Trattare la Pelle?

  • Seguire una dieta equilibrata, evitando grassi, fritti ed eccesso di zucchero;
  • Combattere la sedentarietà;
  • Bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno);
  • Dormire almeno 6 ore per notte;
  • Porre attenzione alla detersione del viso con prodotti specifici (non aggressivi), da fare quotidianamente. E’ consigliabile uno scrub con cadenza settimanale.

Una soluzione innovativa ed efficace che rientra nei consigli per la cura della nostra pelle è l’utilizzo dei prodotti Flower’s Week, in particolare la crema viso donna e la crema viso uomo dedicate alla settimana.

La crema viso  donna e la crema viso uomo Flower’s Week, accompagnano  la nostra pelle durante  lo svolgersi della settimana.

Ogni giorno della settimana è rappresentato da un’emozione prevalente che presumibilmente la maggior parte di noi prova.

Il prodotto così pensato, facilita e disciplina la cura della nostra pelle che ha bisogno di attenzioni e cura tutti i giorni.

Cicatrici da Acne: Cosa Fare per Ridurle o Rimuoverle

Per ridurre e/o eliminare le cicatrici acneiche vengono proposte varie tecniche: peeling chimico, laserterapia, acidi alla frutta, iniezioni, crioterapia, massaggio con crema sulle cicatrici, etc.

I Fiori di Bach vanno in aiuto anche per fronteggiare questo problema e nello specifico è possibile somministrarli attraverso una crema viso che contenga i seguenti rimedi: Star of Bethlehem, per combattere la resistenza della pelle alla cicatrizzazione, Rock Water per la durezza che la pelle presenta, Horbearn  per aumentare l’elasticità della pelle, Walnut per adattare la pelle al cambiamento.

Contattaci

0