Come Somministrare i Fiori di Bach agli Adulti e ai Bambini

La terapia con i fiori di Bach è una cura naturale che, favorendo un’armonia emozionale, previene e cura efficacemente le malattie del corpo e risolve disagi emotivi.

Ideatore del sistema floreale è il Dott. Edward Bach (1886-1936) di origini inglesi, una volta completata la sua formazione e diventato medico, iniziò un percorso personale di approccio al paziente.

Dalle sue osservazioni dedusse che non sono solo i sintomi fisici della malattia a dover essere curati, ma anche lo stato d’animo sottostante alla patologia stessa, che può essere compresa mediante colloqui con il malato e osservazioni del suo comportamento.

Dal 1930 si dedicò completamente alla ricerca di strumenti terapeutici il più possibile naturali che fossero in grado di agire direttamente sullo stato d’animo del paziente. Le essenze floreali che il Dott. Bach ci ha lasciato e che sono tutt’oggi usate sono prive di effetti collaterali e non possono indurre danni di alcun tipo, anche nel caso in cui fossero prese in quantità elevata.
Il loro impiego, pertanto, è consigliato ad adulti e bambini.

I fiori di Bach possono essere somministrati per via orale, attraverso l’assunzione di gocce e per via locale: crema, olio, idrolato, collirio, vaporizzazione, gel, impacco e argille o fanghi.

Come Somministrare i Fiori di Bach?

Per quanto riguarda le giuste dosi giornaliere di somministrazione dei fiori di Bach in gocce riportiamo di seguito una tabella (cit. opera “Fiori di Bach strumenti e strategie terapeutiche di Ricardo Orozco e Carmen Hernandez Rosety”), ricordando che ogni singola dosa è composta da 4 gocce:

Valutazione dell'IntensitàEsempiPosologia
Molto GraveMorte di un familiare prossimo, diagnosi gravi, traumi, attacchi di panico ecc. Dolore insopportabile, emozionale o fisico ecc.Secondo il bisogno,
per esempio ogni 5-10 secondi.
GraveForte angoscia, tristezza molto
profonda, rotture affettive; anche nei casi precedenti, quando però il dolore è molto diminuito. Dolori di forte intensità.
Ogni ora. Non è necessario svegliarsi per prendere i fiori.
Gravità medio-altaAngoscia, ansia, preoccupazione. Dolori di media intensità. Da 6 a 8 volte al giorno.
Cronicità o media gravitàPer esempio un timido (Mimulus) che viene in terapia, ma non presenta un’ansia troppo forte.Da 4 a 6 volte al giorno.
Mantenimento o caso non gravePersona stabile che ha appuntamento mensilmente; in genere bambini che non presentano quadri acuti ecc.4 volte al giorno.

Posso Assumere i Fiori di Bach in Gravidanza?

La terapia con i fiori di Bach rappresenta un importante sostegno nella gestione di tutto l’universo emozionale che ruota intorno alla gravidanza e al parto.

I fiori da Bach sono di grande aiuto durante questa fase di grande cambiamento e possono essere utilizzati con assoluta serenità sia per la gestante che per il bambino.

Le principali applicazione dei fiori in gravidanza riguardano: nausea, vomito, stanchezza, paura per il parto, paura del dolore, delle malattie, preoccupazione per la salute del bambino, depressione e malinconia post-partum.

Dal momento che all’interno dei flaconi che contengono le essenze dei fiori di Bach è prevista una minima percentuale di brandy, occorre utilizzare flaconi che invece dell’alcool contengono aceto di mele sia per i bambini che per le gestanti e le neo mamme in allattamento.

Fiori di Bach per Bambini: Cosa Devo Sapere?

I fiori di Bach non hanno effetti collaterali e sono compatibili con qualsiasi cura allopatica ed omeopatica e naturalmente non sostituiscono il trattamento medico.

Sono molto indicati in età pediatrica, perché i bambini reagiscono alle essenze floreali con maggiore immediatezza rispetto agli adulti i cui stati d’animo e comportamenti spesso sono molto radicati.

Alcuni esempi di intervento nei bambini con i fiori di Bach di provata efficacia: irrequietezza, gelosia, paura, incubi notturni, aggressività, difficoltà di apprendimento scolastico, timidezza, balbuzie ecc.

Contattaci

0