Psoriasi: Cause e Cure Completamente Naturali

La psoriasi è un disturbo della crescita della cute che si manifesta in alcune aeree del corpo. Si formano placche in rilievo, arrossate e con abbondante desquamazione, che a volte sono pruriginose o fastidiose per il loro spessore e possono spaccarsi con i movimenti.

La psoriasi è un disturbo cronico e recidivante della pelle, da cui non si guarisce ma si può tenere sotto controllo. È una malattia infiammatoria che colpisce in maniera equa uomini e donne.

Può insorgere a qualsiasi età, generalmente insorge per la prima volta tra i 15 ed i 35 anni. Non è una malattia contagiosa ed ha una manifestazione altalenante; tende ad andare e tornare, qualche volta regredisce anche per lunghi periodi di tempo.

Una soluzione completamente naturale e priva di effetti collaterali, compatibile con qualsiasi tipo di cura, è la terapia floreale del Dott. Bach. I Fiori di Bach sono 38 e possono essere somministrati sia per via orale che locale, attraverso l’uso di oli, gel e creme.

Negli ultimi anni, grazie allo studio del Dott. Ricardo Orozco, denominato Principio Transpersonale, (Fiori di Bach Principio Transpersonale e Applicazioni Locali Territori Tipologici – 2017 Centro di Benessere Psicofisico) si è vista l’efficacia dei Fiori di Bach utilizzati nelle creme per varie patologie, compresa la psoriasi.

Psoriasi: Sintomi

Il sintomo più evidente è la comparsa di macchie rosse che desquamano e che causano prurito. Un altro sintomo è il dolore: la pelle, essendo molto secca e infiammata, si lesiona facilmente. La psoriasi si può manifestare in varie forme.

Le principali sono:

  • in placche, è la più comune manifestazione clinica della psoriasi. La lesione tipica è una placca ben marcata, eritematosa e coperta con scaglie desquamanti argentee;
  • guttata, questa forma si presenta nei soggetti giovani, dopo un’infezione streptococcica. Sulla cute compaiono papule da 1mm a 1 cm di diametro, disseminate soprattutto sul tronco, con aspetto a goccia di pioggia;
  • pustolosa, può essere localizzata come in sede palmare e plantare manifestandosi con piccole vescicole sottocornee, che si superficializzano desquamando;
  • amiantacea, si presenta solo sul cuoio capelluto. È di solito una forma giovanile, si forma uno spesso strato di squame biancastre a forma di caschetto, che coinvolge tutto il cuoio capelluto;
  • artrite psoriasica, è una forma di artrite simile all’artrite reumatoide. Si presenta in associazione con sintomi di psoriasi, ma può presentarsi anche prima di essi, rendendone difficile la diagnosi.

Psoriasi: Cause

Si tratta di una malattia infiammatoria per la quale le cellule della pelle si riproducono in una determinata area ogni 3-6 giorni invece che ogni 28, provocando chiazze in rilievo.

Non è ancora chiaro perché questo avvenga ma si pensa che la ragione vada cercata nel sistema immunitario. Colpisce persone di tutte le età, anche se interessa principalmente gli adulti e in tutti i Paesi del Mondo.

La manifestazione cutanea ciclicamente migliora per poi peggiorare nuovamente, tra le condizioni che possono provocare il peggioramento troviamo:

  • cambiamenti ormonali;
  • cambiamenti climatici;
  • stress (divorzi, lutti, problemi di lavoro…);
  • secchezza della pelle;
  • fumo;
  • obesità;
  • traumi della pelle (scottatura solare, irritazione…);
  • infezioni (candida, streptococco…).

Psoriasi: Diagnosi

Il medico diagnostica la patologia dopo un’accurata visita ed alcune volte può essere necessaria una biopsia, ovvero il prelievo di un campione di pelle per determinare l’esatto tipo di psoriasi ed escludere altri disturbi della pelle come dermatite seborroica, lichen planus e pitiriasi rosea.

Dopo la diagnosi è molto importante assumere da subito uno stile di vita adeguato: dieta sana, ricca di antiossidanti e vitamine. No fumo.

Psoriasi: Testa

Quando la psoriasi interessa il cuoio capelluto, le lesioni possono essere isolate o confluire a formare un’unica area che ricopre tutta la calotta cranica. Può anche presentarsi sotto forma di corona eritematosa sulla fronte, alle tempie, dietro le orecchie e in zona occipitale, con desquamazione. Spesso ci sono lesioni da grattamento.

Psoriasi: Viso e Orecchie

Tra le possibili localizzazioni della psoriasi, l’area del volto è senza dubbio quella che determina il maggior disagio emotivo e psicologico per il paziente che ne è affetto. Le lesioni sul volto e la zona auricolare sono molto spesso l’estensione di chiazze del cuoio capelluto che allargano il loro raggio di azione. Causano prurito, arrossamenti estesi e desquamazione cutanea. La psoriasi facciale colpisce le sopracciglia, la pelle tra il naso e il labbro superiore, la fronte superiore e l’attaccatura dei capelli. Anche le palpebre possono essere interessate, determinando infiammazione e irritazione di tutta la zona oculare.

Psoriasi: Mani e Piedi

La psoriasi palmo-plantare è una variante della psoriasi che colpisce in modo caratteristico mani e piedi, coinvolgendo anche le unghie. Si presenta sulla pelle con vescicole, fessurazioni e ispessimento e desquamazione della cute. Può colpire l’intera superficie di mano e/o piede, oppure localizzarsi in alcune parti delle superfici palmo plantari.

Psoriasi: Gomito

Il Gomito è una delle parti del corpo predilette dalla psoriasi, insieme al cuoio capelluto.  con chiazze arrossate e desquamanti e ispessimento dell’epidermide. Le squame compatte hanno una caratteristica consistenza e un colore bianco brillante.

Psoriasi: Cure Naturali

La psoriasi non è solo una malattia cutanea, ma coinvolge anche l’aspetto emozionale della persona che ne soffre. Non si tratta di un semplice problema estetico, ma di una condizione con pesanti ripercussioni anche sulla vita sociale e di relazione. La pelle, infatti, influenza considerevolmente l’immagine di sé e condiziona i rapporti interpersonali e sociali. Un grande aiuto è offerto dalla Terapia Floreale del Dott. Bach, che agisce sia sull’epidermide attraverso l’applicazione di creme e sullo stato d’animo attraverso la somministrazione orale dei fiori.

I fiori di Bach consigliati per la cura della psoriasi, da applicare direttamente sulla pelle attraverso la crema, sono:

  • Crab Apple: pulizia e purificazione. È un rimedio molto efficace che consigliamo di prendere sia internamente (attraverso l’assunzione di gocce) che esternamente (applicazioni di creme e/o oli). Si può anche usare sotto forma di compresse e nell’acqua del bagno (da 20 a 30 gocce nella vasca). La sua funzione di pulizia consiste in gran parte nel disostruire;
  • Willow: cronicità a livello cutaneo. Irritazioni di livello medio. È il rimedio per trattare i disturbi cronici della pelle;
  • Vervain: desquamazione esagerata, margini arrossati (sovra espressione). È un rimedio che lavora sull’infiammazione acuta, sul calore, sul gonfiore e sul rossore. Sebbene la via orale non sia così diretta come quella locale, è anch’essa efficace;
  • Hornbeam: pelle indebolita. Questa essenza sembra avere la particolarità di stimolare il tessuto connettivo e le relative proteine (collagene ed elastina). Hornbeam porta energia alla parte del corpo colpita dalla psoriasi.
  • Star of Bethlehem: lesioni cutanee;
  • Rock Water: secchezza;
  • Pine: attribuzione empirica.

Posologia: 2 volte al giorno in olio o crema. Valutazione dei risultati dopo 3-4 settimane.

Le Creme Emozionali Flower’s Week, nascono dall’unione dei Fiori di Bach e dell’Acqua Termale di Viterbo (acqua solfurea, particolarmente indicata per la psoriasi). Sono prodotti completamente naturali che agiscono sulla pelle in modo gentile e delicato.

Scopri tutto sui Fiori di Bach: cosa sono e quali proprietà hanno.

Contattaci

0